I Leonardeschi

Una grande eredità tramandata alle generazioni successive

Il nostro esperto di misteri, Roberto Langdone è in giro per la Lombardia per esaminare alcuni dipinti di un preciso periodo storico. Stiamo parlando dei primi tre decenni del XVI secolo. Come mai i quadri di questo periodo hanno tutti una forte influenza di Leonardo? E chi erano i noti Leonardeschi?

L’eredità di Leonardo
Secondo i libri di storia, Milano è stata una città fondamentale per Leonardo da Vinci, il quale, diventando sempre più un punto di riferimento per gli artisti, ha influenzato in maniera diretta e indiretta i suoi colleghi. Oggi potremmo dire che Leonardo abbia tramandato la sua “maniera”.

Bernardino Luini, La Madonna del Roseto, Pinacoteca di Brera, Milano

Chi sono i Leonardeschi?
Questo gruppo di artisti di origine lombarda sono riusciti ad attingere dalla tecnica di Leonardo ( come l’effetto sfumato, l’illuminazione diffusa, la bellezza malinconica, ecc.) e a mescolarla con la realtà pittorica del loro territorio. Nonostante queste particolarità, possiamo inoltre affermare che i Leonardeschi non sono mai riusciti ad eguagliare o a superare il loro maestro, ma hanno il pregio di esser riusciti a diffondere in molti territori la sua tecnica.

Boltraffio, La Madonna della Rosa, Museo Poldi Pezzoli, Milano

Le parole di Roberto Langdone
Bisognerebbe creare approfondimenti precisi su questo gruppo di pittori, in quanto ognuno descrive la sua arte in modo differente. Stiamo parlando di Leonardeschi come Francesco Melzi, Gian Giacomo Caprotti, Ambrogio De Predis, Bernardino Luini, Giovanni Antonio Boltraffio… E tanti altri…
Forse sono proprio loro che hanno ricevuto l’eredità più importante da Leonardo: la divulgazione della sua tecnica e delle sue innovazioni. Certamente, forse non hanno mai avuto la stessa fama del pittore toscano, ma sono riusciti a trasmettere fino a noi la genialità di Leonardo. A loro oserei dire solamente una parola: grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su