Le malattie di Michelangelo

Roberto Langdone e il mistero della malattia di Michelangelo

Roberto Langdone è a Londra per studiare un caso molto interessante…

Il Mistero
Per anni tutti erano a conoscenza del fatto che il grande artista rinascimentale Michelangelo soffrisse di disturbi fisici che coinvolgevano le articolazioni. In realtà, si pensava fosse la gotta la risposta a questi disturbi… Ma se fosse altro?

L’analisi
Forse la risposta a questo mistero risiede proprio nell’arte. Guardando con attenzione i suoi autoritratti, è possibile studiare la conformazione delle sue mani… Piuttosto particolari… Che Michelangelo soffrisse di disturbi, si sapeva tramite lettere e testimonianze scritte dell’epoca, in cui si racconta il malessere dell’artista italiano. È possibile confermare tutto ciò?

Le parole di Roberto Langdone

Il caso è stato studiato direttamente dal Royal Society of Medicine di Londra. I medici, tramite una attenta osservazione, analisi e studio hanno affermato che Michelangelo soffriva di artrite.

Le risposte sono state fornite attraverso lo studio dei suoi autoritratti: i segni sono evidenti sulle mani attraverso le deformazioni delle nocche delle mani e i segni della cartilagine. Le cause derivano dall’uso eccessivo di martelli e scalpelli per la cesellatura delle sculture. 

Inoltre, alcuni studiosi ipotizzano che Michelangelo soffrisse anche di autismo. La malattia si sarebbe manifestata nei suoi comportamenti insoliti come il suo lavoro di routine a senso unico, il suo stile di vita insolito, scarse attitudini sociali e di comunicazione. 

Che sia vero o sia falso tutto ciò, possiamo affermare che Michelangelo è una dimostrazione non solo del genio italiano, ma anche della forza di volontà nel lavoro che lo ha accompagnato fino al punto di morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su