Ma quanto è profondo?

Il coro della Chiesa Santa Maria in San Satiro

A Milano, lungo via Torino, tra i negozi e i bellissimi ristoranti esiste una piccola chiesa quasi nascosta: la Chiesa Santa Maria in San Satiro. Al suo interno esiste un tesoro artistico ineguagliabile.

Brevi pillole storiche
La Chiesa è del Quattrocento, voluta dal duca Gian Galeazzo Sforza e poi da Ludovico il Moro per iniziare un programma di rinnovo delle arti nella città di Milano. L’edificio è stato ritoccato anche da un grande artista: Donato Bramante. La costruzione della Chiesa procedeva, fino al punto della realizzazione del coro: non c’era più spazio sufficiente per costruire! E ora? Qui il nostro artista ha usato il suo genio per realizzare un capolavoro. La creazione di un finto coro!

Ti svelo un segreto
Quando si entra in questa modesta chiesa, la prima osservazione è sulla profondità dello splendido coro… Ma il nostro amico Donato Bramante ci ha preso in giro! Basta porsi leggermente a lato per capire il gioco prospettico. È una sopresa allo stato puro. Non ci sono parole per descrivere cosa si prova nel momento in cui si scopre la verità! Vi consiglio di andarla a vedere.

Inoltre c’è di più! Durante i lavori di costruzione della Chiesa, nei cantieri c’era anche un impavido Leonardo Da Vinci pronto a presentare i suoi progetti. Ma, ahimè Bramante non li hai mai considerati! L’ipotesi di tale episodio è molto suggestivo e deriva da alcuni progetti presenti nel Codice Ashburnham.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su