Niccolò Piccinni

Un’opera e due personaggi di Bari

Bari, il centro della città: Corso Vittorio Emanuele. Accanto alla famosa Piazza Prefettura, si innalza una statua di un compositore: Niccolò Piccinni.

Brevi pillole storiche
La scultura è stata realizzata dall’artista barese Gaetano Fiore nel 1885. Voluta da un comitato di cittadini, costò 28 mila lire. L’opera mostra il compositore in fase d’ispirazione, in piedi con alle sue spalle uno sgabello.

Ti svelo un segreto
Niccolò Piccinni rimane uno dei personaggi  storici più prestigiosi della città di Bari. La statua in suo onore ha avuto un solo restauro, cent’anni dopo, nel 1985. In quella occasione, l’artista Mario Piergiovanni ha realizzato una penna da inserire nella mano dell’artista.

 Un noto comico di Bari, Gianni Ciardo citava a proposito della statua:

Malgrado l’artista viaggiava sempre, non era mai stanco. Infatti il monumento lo raffigura scolpito in piedi, con un libro in mano e a fianco uno sgabello, pronto per essere utilizzato. Ma lui, niente… Sembra che invece dica ” Voi crepate, ma io qui non mi siederò mai! Neanche morto!”. Piccinni è stato di parola! È sempre lì

Cosa aspetti?
Se vuoi vedere di più… Visitala!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su