La salamandra in Parc Guell

Il mistero della statua di Gaudì a Barcellona

Roberto Landgone è a Barcellona per studiare una figura artistica e architettonica che suscita ancora oggi tanta curiosità sulla sua genialità: Gaudì. 

Il Mistero
Quando si parla di Barcellona e della sua arte, troviamo in prima fila il nome di Gaudì. Sono numerose le sue opere che hanno reso questa città, un luogo d’arte unico al mondo. In particolare, Gaudì nelle sue opere architettoniche inserisce sempre alcuni dettagli particolari che hanno sempre un richiamo religioso, esoterico o della tradizione. In questo caso, rientra nell’argomento che la salamandra presente all’interno del parco, noto come Parc Guell. Cosa vorrà significare?

Analisi
Il parco fu commissionato dalla famiglia Guell per la realizzazione di una casa giardino. Purtroppo però il progetto non fu compiuto e il comune comprando il lotto decide di mutarlo in un vero parco. Gaudì è noto per essere legato non solo alla fede, ma anche alla tradizione popolare e alla cultura catalana. La salamandra può avere un legame con la città di Barcellona?

Le parole di Roberto Langdone
Antoni Gaudì è riuscito a dare un volto nuovo alla città di Barcellona. Un volto che richiama non solo il futuro, ma anche il passato. Un passato formato dalle tradizioni popolari, tradizioni locali, credenze religiosi e tramandate oralmente. Proprio come nel medioevo, l’inserimento di animali esoterici avevano un significato preciso.
La salamandra o il drago a Parc Guell richiama diversi significati. Quello più noto è la salamandra come simbolo di fuoco, prosperità e abbondanza. Ma esistono anche altri riferimenti, come quello del drago sconfitto da San Giorgio, tema caro a Gaudì e che ritroviamo anche in Casa Battlò e nella Sagrada Familia. Non solo tradizione cristiana, ma anche greca, come la presenza del drago all’ingresso del giardino delle ninfee dove però Ercole riuscì ad entrare e a rubare i frutti d’oro.
Numerose metafore provengono da una sola opera… Ma c’è di più: sapete qual è il simbolo della città di Barcellona? la salamandra… Sarà un caso?Una cosa è certa, Gaudì è stato un architetto straordinario
!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su