Roma

Ce la posso fare. Un David per tre sculture

Si tratta di un approfondimento che focalizza le attenzioni sulla figura di Davide, trattata nelle Sacre Scritture dell’Antico Testamento e noto per aver vinto la sfida contro il possente Golia. Tante sono le figure religiose divenute protagoniste nel mondo dell’arte, ma il giovane pastorello, divenuto successivamente re, ha subito una evoluzione artistica che lo ha reso un vero e proprio simbolo, se non una icona.

Enea e Anchise: dalla letteratura alla scultura

Galleria Borghese presenta innumerevoli capolavori, ma la firma per la sua composizione espositiva, dovremmo darla a Gian Lorenzo Bernini. Egli ha realizzato 4 splendide sculture, ognuna con un significato specifico che caratterizza la sala. In particolare, esamineremo Enea e Anchise, scultura verticale, ripresa dalla letteratura latina.

Una scultura dai toni moderni: la Cecilia del Maderno

Quanti di noi, in gita a Roma, passeggiano tra i vicoli della splendida Trastevere?! È uno dei quartieri più antichi della città in cui ritroviamo importanti edifici storici, tra cui la Basilica di Santa Maria Trastevere. Eppure nel cuore di questo splendido quartiere, emerge una chiesa, il cui interno è esposta una scultura meravigliosa. Sto parlando della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere e della sua statua omonima di Maderno.

Er Cupolone

Quando passeggiamo per Roma, per orientarci abbiamo sempre un punto in comune: guardare il Cupolone. Sì perché la Cupola di San Pietro è stata concepita come un elemento architettonico importante, tanto da diventare punto di riferimento per Roma e l’intera cristianità. Oggi ne sveliamo la storia della sua costruzione!

La voragine Infernale

Oggi ci troviamo nella Biblioteca Apostolica Vaticana per esaminare uno dei capolavori di Sandro Botticelli. Non si tratta di pale o dipinti, bensì di un’opera grande quanto un foglio di carta: la voragine infernale.

Torna su