Una chiesa a due navate

Roberto Langdone e il mistero della Chiesa di San Marco dei Veneziani

Roberto Langdone è a Bari per risolvere il mistero all’interno della Chiesa di San Marco dei Veneziani nel borgo antico.

Il Mistero
La chiesa, si presenta nell’antico quartiere veneziano. Nonostante le sue dimensioni piuttosto minute, l’edificio presenta una particolarità misteriosa: ha solo due navate. Per quale ragione?

L’Analisi
Nella storia dell’architettura religiosa, le navate (i cosiddetti corridoi scanditi da colonne o pilastri) di una chiesa sono sempre dispari. In questo caso ci sono due navate, un numero pari ed è piuttosto raro poter vedere un esempio del genere…

Le parole di Roberto Langdone

Bisogna fare un piccolo preambolo: 

Purtroppo sulla Chiesa non ci sono tante testimonianze scritte. Perciò tutto quello che sappiamo lo dobbiamo da un certo Beatillo e tradizioni orali. 

La Chiesa fu eretta nel 1002, anno in cui Venezia liberò la città di Bari dai Saraceni, come offerta di ringraziamento. Infatti l’edificio è intitolato a San Marco, protettore della Serenissima. 

Nel corso dei tempi, la chiesa ha subito numerose modifiche esterne e interne a causa di numerosi conflitti in città. A tal ragione, suppongo che la presenza di sole due navate nella chiesa deriva dal fatto che una navata è stata distrutta e mai più ricostruita. Con il tempo poi e la riorganizzazione urbana, la chiesa si è adattata a questo cambiamento, rimanendo così come oggi la vediamo…

Un caso davvero singolare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su